Dolori in gravidanza: come affrontare il mal di schiena

La gravidanza oltre alla bellezza di un periodo così importante per una donna, porta con sé inevitabili difficoltà e dolori che compaiono sin dalle prime settimane dal concepimento. Uno dei dolori più frequenti confermati da tutte le mamme del mondo è senza dubbio il mal di schiena, soprattutto a partire dalla 20° settimana di gravidanza. Il dolore lombare è causato dall’incremento di progesterone tipico della gravidanza che porta i legamenti di sostegno e delle rotule ad indebolirsi causando spesso lo stiramento dei muscoli e dolori alle gambe. La causa del mal di schiena in gravidanza si può attribuire inoltre ad infezioni alle vie urinarie che spesso colpiscono le donne incinte o molto più semplicemente può essere dovuto all’incremento di peso.

Cosa fare per ovviare a questi dolori spesso invalidanti? Come è noto, durante una gravidanza non è particolarmente indicato fare ricorso ai medicinali, cerchiamo quindi di trovare dei metodi naturali per trovare un pò di sollievo. In tal senso un rimedio efficace è rappresentato dall’esercizio fisico: fate lunghe camminate, muovete il più possibile il bacino cercando di sollevarlo con l’esercizio del “ponte”, effettuate delle sessioni di mini-crunch (mettetevi in posizione supina, piegate le ginocchia al petto e sollevate la testa espirando). Molto importante (ma questo in generale, non solo quando si è incinta) è la postura: la corretta posizione del corpo può evitare a monte i dolori alla schiena e soprattutto quando la gravidanza è in stato avanzato ed il pancione cresce, vi eviterà fastidiose tensioni muscolari.

Un ottimo amico contro il mal di schiena in gravidanza può inoltre essere lo yoga. Questa pratica può aiutare il corpo a rimanere tonico in modo soft ed oltre ad alleviare il mal di schiena può prevenire anche il tipico gonfiore agli arti. Attraverso gli esercizi di yoga è possibile lenire i fastidi da gravidanza, rafforzare i muscoli e prepararsi al parto grazie anche ad un’adeguata pratica della respirazione. Un esercizio molto utile contro il mal di schiena è quello che nelle lezioni di yoga viene chiamata “La posizione del gatto”: mettersi a quattro zampe con ginocchia e mani su un tappetino. I polsi devono stare sotto le spalle e le ginocchia sotto i fianchi. Aprite le dita e premete a terra con le nocche. A questo punto inspirate con il naso ed inarcate la schiena verso il basso, alzate la testa e guardate verso l’alto buttando l’aria fuori con il naso. Procedete al movimento contrario, inarcate quindi la schiena verso l’alto abbassando la testa.  

Lo yoga è un ottimo alleato durante tutto il periodo di gravidanza e sono molteplici gli esercizi che possono essere svolti senza traumatizzare il corpo della futura mamma già per altro messo a dura prova. Per conoscere gli effetti positivi dello yoga contro i fastidi della gravidanza fate un salto qui: Dolori in gravidanza, il rimedio dello Yoga
Oltre alla pratica dello yoga, per alleviare i dolori in gravidanza è possibile rivolgersi anche al proprio medico per farsi consigliare eventuali fisioterapie e massaggi qualora i dolori alla schiena fossero particolarmente insopportabili.

Precedente Daniele Marinelli DTCOIN Editoriale 2018 Successivo Yellowknife & Partners Giorgio Basaglia